DCIM100GOPROG0014099.Il territorio di Villaputzu è caratterizzato da almeno quattro tipologie di paesaggio: quella montana che da un assaggio di sé nell’entroterra, l’habitat costiero, quello vallivo e gli ecosistemi stagnali in gran parte definiti Siti di Importanza comunitaria. Parliamo nello specifico di ParduMareus, IsMurtas e FluminiDurci.
Le piane alluvionali, favorite dall’attraversamento del Flumendosa e del Rio Quirra rappresentano un ecosistema tutto da ammirare. Specie grazie alla scarsa antropizzazione dell’area periferica di Villaputzu, queste zone hanno oggi un valore ambientale notevole e sono pacifica casa di numerose specie animali e vegetali.
Durante una passeggiata serale, rigorosamente a piedi, in bici o magari a cavallo è possibile ammirare i fitti canneti che caratterizzano le zone stagnali, le molte colonie di uccelli acquatici, primi fra tutti l’airone rosso, il pollo sultano, il falco di palude, il piro piro boschereccio, il martin pescatore, ma anche il famoso fenicottero rosa e la garzetta.
Non mancano gli anfibi: si può avere un incontro ravvicinato con la raganella sarda o con il rospo smeraldino. Per gli appassionati del genere non mancano nemmeno rettili tutti da fotografare quali la testuggine d’acqua e la lucertola campestre.
Tutto il sistema stagnale di Villaputzu e dintorni si presta al birdwatching e alle lunghe e rilassanti passeggiate.
canoa2

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page