villaputzu-castello-quirraIl monte sul quale oggi si possono visitare i resti del castello di Quirra sembra sia da sempre piaciuto ai sardi e proto sardi. Sono numerose le tracce di insediamenti umani in epoca neolitica e paleolitica; l’utilizzo della zona è stato vario ma costante nel tempo.
Il castello di Quirra viene edificato molti secoli dopo. Non esiste una data certa di edificazione; si sa solo che prima del 1296 – 7 era già in piedi e fervente di vita. Durante quegli anni venne tolto ai giudici di Cagliari, con grande probabilità gli artefici della sua costruzione.
Dopo un lungo assedio, gli aragonesi sbarcati di recente nella zona meridionale dell’isola, riuscirono a conquistarlo: era il 1324. Dopo questa data i Pisani furono costretti ad abbandonare la Sardegna Orientale, lasciandola in mano ai nuovi dominatori.
Intorno al castello di Quirra ruotarono parecchie vicende politiche: questo la dice lunga sulla sua importanza non solo strategica e militare, ma anche economica. Non è un caso che fu più volte assediato. Dominare dal castello posto ad un’altezza di 296 metri significava dominare le vallate alluvionali, fertili e ricche, le miniere, ma pure la costa.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page