Sicuramente molto di più di una classica festa religiosa paesana, forse la piu attesa nel Sarrabus.
Molto partecipata in tutti i suoi eventi. 5 giorni di festeggiamenti processioni, degustazioni, concerti, musica balli e tant’altro.
Le celebrazioni religiose inizieranno il 7 di ottobre con il triduo di preghiera . Il 10 ottobre, alle ore 17,30, ci sarà la processione a seguire la Santa Messa. Poi ci sarà lo spettacolo pirotecnico in Piazza Chiesa e la fiaccolata verso su “Cuccuru di Santa Vittoria”, la via di Villaputzu dedicata alla Santa.

Domenica 11, giornata principale della festa, è caratterizzata dalla processione alle ore 10. A seguire la Messa. Il lunedì 12, giorno di chiusura dei festeggiamenti, ci sarà la processione alle 17.30 e la messa conclusiva.

Tutte le processioni sono accompagnate dalla musica dei suonatori di launeddas di Villaputzu.

Grande attesa da parte della popolazione anche per i festeggiamenti civili. Dopo tanti anni, la festa in piazza inizierà nuovamente nella giornata di venerdì, con la musica dei gruppi locali. Le band si esibiranno sul palco di piazza Marconi. Inizio serata alle 21.30 per una serata musicale che vede la partecipazione degli OldWillBeYou, dei Tuned, dei Monstra, dei Time Bomb e dei Green Mount.

Il sabato, come da tradizione, è dedicato all’esibizione dei poeti sardi. Quest’anno Villaputzu ospiterà i poeti Sodde e Muntoni accompagnati dal Coro di Fonni.

Domenica la serata clou. Dopo lo spettacolo pirotecnico previsto per le ore 21 in località Acque Landris, la piazza sarà animata da una delle band più amate dal pubblico e che vantano tantissimi seguaci appartenenti a diverse fasce d’età. Vent’anni di carriera costellata da numerosissimi concerti ma che mai prima d’ora li aveva portati nel Sarrabus.

Alle ore 22 inizierà il concerto dei Modena City Ramblers.

Lunedì sera, ultimo giorno di festa, è dedicato ai balli di piazza, con la serata che sarà curata da Maurizio e Ilaria, ormai nomi noti delle serate danzanti di tutto il Sarrabus.

E i giorni di festa sono impreziositi anche dalla mostra fotografica “La Chiesa, i Santi, le festività” curata dall’Archivio Storico Comunale. Aperta tutti i pomeriggi dalle 16.30 alle 19.30, la mostra sarà visitabile fino al 16 ottobre presso il Monte Granatico in piazza Chiesa.

Il Video della serata di Domenica

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page