I festeggiamenti a Villaputzu iniziano fin dai primi di Gennaio: immediatamente dopo Capodanno, il 16 si festeggia Sant’Antonio Abate con un tripudio di falò e dolciumi. E’ la festa di apertura del carnevale sardo, uno dei più autentici e belli che sia possibile ammirare in tutto il mediterraneo.

Durante febbraio si festeggia Sa Candelora (il 2 febbraio) e il Carnevale Villaputzese con tanto di carri e sfilate in maschera.

Dopo una sosta invernale i festeggiamenti riprendono fra maggio e giugno, con le celebrazioni in onore di San Giorgio Martire (15 maggio), patrono della città e di San Giovanni (24 Giugno).

Il festival delle Launeddas si tiene il 7 di agosto e coinvolge molti maestri e suonatori di launeddas che per l’occasione si ritrovano tutti a Villaputzu. Sempre in agosto si festeggia la sagra dei ravioli e dei malloreddus e la festa della Madonna del mare con una suggestiva ed insolita processione in barca. Tra il 16 ed il 20 agosto infine tutto l’artigianato locale è messo in mostra in occasione della Mostra Mercato.

Tra settembre ed ottobre si festeggiano Santa Maria, Santa Vittoria e San Narciso e il 31 di ottobre è festa per tutti i bambini: si festeggiano isanimeddas con tradizionali questue in onore delle anime dei cari defunti.

Chiudono il ciclo annuale i Canti di canne, un bel concerto di suonatori di Launeddas che si tiene il 26 di Dicembre.

feste-sagre1

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page